25.2.08

 

"Sommosse" a Roma, due giorni di dibattito


Parte questa mattina a Roma la mini maratona di Flat -Femministe e lesbiche ai tavoli -, due giorni di analisi e dibattiti sulla violenza contro le donne organizzati dalla Rete nazionale «Sommosse». (Marina Zenobbio)

Il primo appuntamento, quello odierno, è alle 10 alla Casa internazionale delle donne. Qui, collettivi e associazioni arrivate da tutta Italia si divideranno in 6 tavoli di discussione per un momento di confronto sulle analisi, le pratiche e le prospettive di lotta in relazione ad aspetti particolari della violenza contro le donne, quella subita all'interno delle mura domestiche; la violenza delle istituzioni e delle leggi attraverso il controllo sui corpi (legge 40 e attacchi alla 194); dei media, quindi riappropriazione di linguaggi e strumenti; la violenza del sistema economico (leggi precarietà del lavoro); quella insita nell'educazione sessista e la violenza dell'eterosistema.

L'evento si concluderà domani all'Università Valdese in via Pietro Cossa con un'assemblea nazionale (inizio ore 10) nel corso della quale verranno presentate le relazioni messe a punto oggi dai gruppi di lavoro, per poi lasciare il microfono aperto a tutte le donne che parteciperanno singolarmente.

L'obiettivo di Flat è dare continuità - dopo la grande manifestazione del 24 novembre contro la violenza maschile - al protagonismo politico delle donne, riaffermando il principio dell'autodeterminazione sui corpi e sulle vite delle donne e per lanciare, tutte insieme, «una campagna permanente di lotta contro tutti i tentativi di limitare la nostra libertà ed autonomia costruendo, per il prossimo 8 marzo, iniziative in ogni città». Un evento nel quale le organizzatrici sperano fortemente di scambiare conoscenze e condivisione delle pratiche e delle strategie di azione. Per facilitare la restituzione della complessità e della coralità degli interventi dal blog di Flat (flat.noblogs.org) il «sommovimento» femminista e lesbico invita le partecipanti ad esprimersi il più possibile in interventi unici, richiamando quindi ad un senso di responsabilità verso l'assemblea da parte di tutte quelle realtà che sono più o meno interne a partiti, sindacati o movimenti politici strutturati nazionalmente.

(il manifesto, 23.2.08)

Etichette: , , ,


Comments: Posta un commento

Links to this post:

Crea un link



<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

"La donna libera dall’uomo, tutti e due liberi dal Capitale"

(Camilla Ravera - L’Ordine Nuovo, 1921)

--------------------------------------

Sciopero generale, subito!

Stop agli omicidi del profitto! Blocchiamo per un giorno ogni attività. Fermiamo la mano assassina del capitale. Organizziamoci nei posti di lavoro in comitati autonomi operai con funzioni ispettive. Vogliamo uscire di casa... e tornarci!

--------------------------------------